S A G R A T O





Sagrato dell'Abbazia

Nell'estate del 2016 sono iniziati i lavori di restauro delle 5 statue presenti sul Sagrato dell'Abbazia fatte realizzare dall'Abate Silvano Cocconio nel 1609:
si tratta delle statue di Sant'Andrea, San Paolo, San Pietro, San Giacomo e la statua di Gesù Bambino.
I lavori si sono conclusi a metà ottobre. Nella parte finale della presente scheda sono presenti gli ingrandimenti degli stemmi e delle iscrizioni poste sui piedistalli delle statue;
per una maggior chiarezza abbiamo lasciato le fotografie dei piedistalli prima dei restauri in quanto per effetto dei chiaroscuri risultano più leggibili.



Statua di Sant'Andrea

Statua di Sant'Andrea



Statua di San Paolo

Statua di San Paolo



Statua di San Pietro

Statua di San Pietro



Statua di San Giacomo

Statua di San Giacomo



Statua di Gesù Bambino

Statua di Gesù Bambino






Questo stemma in pietra è inciso sotto la statua di S. Andrea presente sul sagrato dell'Abbazia; le quattro statue del sagrato vennero commissionate dall'Abate Silvano Cocconio. Poiché risale ai tempi della dominazione Serenissima Repubblica di San Marco, lo stemma comunale è privo della scala e presenta solo le tre tife emergenti dalle acque.

Sec. XVII









    Ubicazione: Abbazia Santo Stefano, Sagrato, statua di S. Paolo

    Data: 1609

    Oggetto: Committenza

    Iscrizione:

SILVANVS COCCONIV
POLITIANVS
[I(vris)] V(trivsqve) D(octor) PROTON. APOSTOL.
ARCHIPRESB
PIETATIS ERGO


    Traduzione:

Silvano Cocconio
da Montepulciano
dottore in entrambi i diritti, protonotario apostolico
Arciprete
per la sua devozione












    Ubicazione: Abbazia Santo Stefano, Sagrato, statua di S. Pietro

    Data: 1609

    Oggetto: Committenza

    Iscrizione:

COMMVNITAS INSVLAE
SCALARVM
CONCORDI PIETATE
ANNO DOMINI
M D C V I I I I


    Traduzione:

La comunità di Isola
della Scala
con unanime devozione
nell'anno del Signore
1609










Questo stemma in pietra si trova sotto la statua di San Giacomo presente sul sagrato dell'Abbazia. Appartiene all'Abate Silvano Cocconio.
Stemma a cartoccio in pietra: montone saliente. Lo stemma è sormontato dal galero e affiancato da mitria e pastorale.

Sec. XVII