Oratorio del vecchio ospedale civile







Si noti sulla destra l'oratorio oggi scomparso.

L’ospedale di Isola della Scala fu fondato a metà Ottocento e realizzato nell’allora via Borgo Ferrari, attuale via Rimembranza nel sito dove successivamente venne costruito l’Istituto Professionale per l’Agricoltura. Per le mutate esigenze della popolazione già a partire dai primi anni del Novecento si predisposero i primi progetti per la realizzazione di un nuovo ospedale che venne costruito in via Roma grazie al contributo di tanti benefattori e inaugurato nell'aprile del 1913. Tra questi merita di essere segnalato il dott. Aurelio Masotti medico condotto e sindaco di Isola della Scala dal 1906 al 1912 che elargì la cospicua somma di lire 200.000. Sul lato destro dell’ospedale venne anche costruita una chiesa per garantire i conforti spirituali ai degenti; purtroppo non si hanno notizie in merito alla sua intitolazione. Si trattava di un edificio ad aula unica liturgicamente orientato a sera al quale si accedeva tramite una scalinata esterna; sopra la porta di ingresso a sesto acuto, affiancata da due finistre cieche, vi era un rosone con in alto, sotto lo spiovente, una cornice ad archetti pensili. L'arredamento e la parte muraria vennero rinnovati nei primi anni Sessanta del Novecento. La chiesa venne demolita nel 1968 quando si procedette alla costruzione della nuova ala dell'ospedale all'interno della quale venne realizzata una nuova cappella completata nel dicembre del 1970.