Interno della Parrocchiale di Tarmassia

L'interno presenta il tratto presbiteriale pi stretto di quello plebano e terminante con un'abside rettilinea. Le pareti sono decorate a paraste e al centro sono occupate da due cornici in stucco che fanno da contorno alle due nicchie dalle quali un tempo sporgevano i basamenti dell'altare della Madonna del Rosario e di quello di S. Domenico, rimossi agli inizi del '900. Il controsoffitto decorato a lacunari e nel centro presenta la scena del martirio di S. Giorgio eseguita dal pittore Pittaco Vittorio nel 1895. La pala dell'altar Maggiore con S. Giorgio ed il drago opera di A. Ugolini (1758-1824) firmata e datata 1823. Sulla parete di sinistra collocata una grande pala con la Visitazione della Vergine a S. Elisabetta, opera tarda di P. Farinati (1524-1606); su quella di destra vi la pala con la Madonna, i santi Antonio da Padova, Francesco, Chiara, G. Battista, Francesco di Paola, Bonaventura e Giacinto opera attribuita a F. Brusasorci (1542-1605).