Corte Padovana





Per la stesura della seguente parte abbiamo fatto riferimento al testo:
Chiappa B., Antiche corti rurali nel comune di Isola della Scala, Biblioteca Comunale di Isola della Scala, Verona, 1981.
Esterno di Corte Padovana

La famiglia Padovani figura tra le prime in Isola ad inoltrare "suppliche" ai magistrati Veneti Sopra i Beni Inculti per ottenere acque per risaia. M. Antonio Padovani chiedeva, infatti, il 27 maggio 1583, di usare colaticce per far a risaia 25 campi. Della casa dominicale caratterizzata da un porticato a quattro luci con eleganti colonne in rosso di Verona, non è nota la data di costruzione, ma si può collocare nella prima metà del XV secolo.
La foto ritrae la corte nella sua struttura originaria, attualmente è stata completamente ristrutturata e divisa in appartamenti.
L'oratorio, dedicato all'Immacolata Concezione è invece del 1715.
La famiglia padovani era anche proprietaria di una pila costruita a medà del '600 e realizzata nella località "Pila del Padovano".

Esterno di Corte Padovana Esterno di Corte Padovana Esterno di Corte Padovana

Si noti in basso a destra l'oratorio dedicato all'Immacolata Concezione.